“Progetto Tirocini” di Comune e Fondazione Eni Enrico Mattei: al via la settima edizione

0
95

Far dialogare domanda e offerta lavorativa per giovani del territorio ravennate. È l’intendimento del “Progetto Tirocini”, arrivato alla settima edizione, al quale possono candidarsi entro il 28 settembre le aziende, attive in tutto o in parte nella provincia di Ravenna, per l’avvio di percorsi formativi destinati a giovani laureati e neo-laureati, inoccupati e disoccupati, aventi residenza o domicilio nella provincia di Ravenna o che hanno conseguito la laurea nel Campus di Ravenna dell’Università di Bologna.

Promosso dal Comune il progetto è pianificato e coordinato da Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) e realizzato grazie alla collaborazione con Fondazione Flaminia, Università di Bologna – Campus di Ravenna e Centro per l’impiego di Ravenna. Prevede un’indennità di partecipazione corrisposta dall’azienda al tirocinante di 700 € al mese, di cui 500 messi a disposizione da Fondazione Eni Enrico Mattei e 200 dall’azienda ospitante. Il tirocinio avrà la durata di sei mesi.

“Riteniamo che sia uno strumento efficace – spiega l’assessore allo Sviluppo economico Massimo Cameliani –  per sostenere scelte professionali e favorire l’acquisizione di competenze mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro. I giovani hanno la possibilità di arricchire la propria professionalità e, perché no, avere l’opportunità di un inserimento lavorativo più stabile. Le aziende possono contare su competenze nuove che potrebbero generare innovazione e ricerca”.

Per partecipare al progetto, le aziende interessate dovranno far pervenire esclusivamente a Fondazione Eni Enrico Mattei, entro e non oltre il giorno 28 settembre 2018, la scheda di adesione al progetto secondo le modalità riportate sul sito del Comune di Ravenna al questo link https://bit.ly/2Ocm9Jr
La selezione avverrà sulla base di una valutazione dei contenuti dei tirocini proposti (completezza e chiarezza nella descrizione del profilo professionale ricercato e delle attività che verranno affidate al tirocinante). Verrà data precedenza alle aziende che non hanno partecipato al “Progetto Tirocini” nelle passate edizioni.

Una volta costituito il gruppo delle imprese, il 23 ottobre 2018 al Palazzo dei Congressi di Ravenna si terrà l’evento “Lavoro cerca Università”, durante il quale le aziende presenteranno la propria attività e descriveranno il tipo di figura professionale della quale sono alla ricerca. I giovani laureati, inoccupati, disoccupati potranno assistere alle presentazioni, fare domande utili a scegliere per quale posizione candidarsi e avere un primo scambio con le aziende cui sono interessati.

Successivamente i candidati dovranno inviare il proprio curriculum vitae, indicando il progetto e l’azienda o le aziende per cui si propongono. A partire dal mese di novembre le aziende riceveranno i curricula ai loro indirizzati, così da poter procedere alla selezione dei candidati secondo le proprie modalità.

Dal mese di dicembre i tirocini potranno iniziare e, parallelamente, partirà anche il corso di formazione realizzato dalla Fondazione Eni Enrico Mattei con l’obiettivo di potenziare le competenze trasversali, ovvero un insieme di abilità con un alto grado di trasferibilità applicabili in diversi tipi di compiti e contesti lavorativi. I tirocinanti saranno seguiti da un tutore responsabile didattico-organizzativo messo a disposizione dal soggetto promotore e da un responsabile del tirocinio indicato dal soggetto ospitante. L’esperienza di tirocinio viene inoltre accompagnata da attività di monitoraggio e valutazione funzionali per individuare punti di forza e criticità del progetto.

Le competenze raggiunte dai tirocinanti durante l’esperienza di lavoro vengono certificate dall’Università o da un ente terzo.