La polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina sta continuando a portare avanti in questi giorni operazioni specifiche per il contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi e dell’accattonaggio molesto nelle aree di sosta della città, in particolare nelle pertinenze dell’ospedale cittadino. Nei giorni scorsi, le pattuglie dei vigili manfredi, in abiti civili, hanno effettuato una serie di controlli nei parcheggi della città che hanno portato ad identificare e sanzionare 4 persone di etnia nigeriana, tutti richiedenti asilo. Per i 4 sono scattate, così, le sanzioni amministrative e le segnalazioni alla questura per l’adozione dei provvedimenti di allontanamento dall’area dell’ospedale.
In seguito alle nuove norme entrate però in vigore con il decreto sicurezza di fine anno, gli stessi, dovessero essere ripescati nei prossimi giorni ad esercitare tale attività, verranno immediatamente denunciati dai vigili faentini all’autorità giudiziaria, con il rischio anche di vedersi applicata una pena detentiva fino a un anno e, il conseguente diniego della richiesta d’asilo.
Domenica 14 gennaio in tarda mattinata, infine, nei pressi del centro abitato di Castel Bolognese, una pattuglia della polizia locale ha denunciato per guida in stato d’ebrezza una ragazza faentina, che aveva un tasso alcolico appena inferiore al 1,5. La giovane è quindi riuscita a rimediare “solo” la denuncia penale e il ritiro della patente di guida, evitando però la sanzione della confisca del mezzo che, sarebbe scattato qualora il tasso alcolico avesse superato il valore di 1,5 grammi/litro.