Piallassa Baiona: interventi per l’ecosistema e per migliorare la fruizione per i visitatori

0
32

575 mila euro per nuovi interventi alla pineta San Vitale e alla Piallassa Baiona. In particolare su quest’ultima si concentreranno i principali sforzi dell’amministrazione comunale bizantina per rendere l’area naturale maggiormente fruibile ai turisti. Grazie al finanziamento del piano nazionale complementare, verranno svolti lavori all’interno del bacino per migliorare la continuità idraulica e il ricambio delle acque, attirando più animali. Saranno realizzati inoltre due pontili affacciati sulla valle. Il perimetro della Piallassa Baiona sarà interamente percorribile grazie alla Ciclovia Adriatica, che collegherà Porto Corsini con Ravenna e la pineta di Classe.

I lavori in dettaglio:

L’intervento si compone di due attività principali. La prima riguarda il riescavo di alcuni canali e la creazione di barene (isolotti periodicamente sommersi con ritmo mareale) utiliz­zando il materiale di scavo, laddove un tempo esisteva un argine rile­vato, per favorire l’insediamento della rara Salicornia veneta e la sosta di uccelli di rilevanza per il birdwatching che potrebbe essere praticato direttamente dai nuovi pontili.

La seconda riguarda la progettazione di due pontili in legno su palafitta il cui obiettivo è quello di potenziare il lungolaguna dal punto di vista turistico e della fruizione in generale. Verranno posti nel camminamento lungo la laguna, senza generare un impatto negativo nel sito di importanza naturalistica, ma inserendosi in modo discreto con l’obiettivo di non alterare gli equilibri circostanti. Saranno realizzati in legno per esterni e saranno accessibili a tutte le tipologie di utenti offrendo una visuale a 360 gradi su tutta la laguna.
Durante la fase di cantiere per la realizzazione dei pontili saranno segnalati percorsi alternativi a quelli interessati dai lavori, mentre per gli scavi e la realizzazione delle barene l’utilizzo della draga prevede la lavorazione completamente in laguna. I lavori – fanno sapere dal Comune – saranno svolti nel pieno rispetto dell’ambiente naturale e delle tempistiche relative alle nidificazioni. Questo potrà significare interruzioni ed esecuzioni più lunghe.