Nuovo palazzetto dello sport: l’opposizione unita critica l’amministrazione comunale | VIDEO

0
67

Interdittive antimafia, mancato blocco del cantiere per alcuni giorni, costi aumentati del 60% fino a 20 milioni di euro, incompatibilità fra contributi regionali e statali, un bando ritenuto scritto in maniera non adeguata. Sul tema del nuovo palazzetto dello sport e della città dello sport andrà in scena un nuovo acceso confronto politico fra maggioranza e opposizione. La minoranza unita infatti ha ottenuto un consiglio comunale straordinario sul tema e presenterà all’amministrazione comunale tutte le osservazioni critiche emerse nel corso di questi mesi attorno alla vicenda della progettazione e della costruzione del palazzetto. Un palazzetto che da una parte risulta indispensabile se si pensa che l’Orasì Ravenna è costretta a giocare a Faenza, ma dall’altra ci si interroga se i costi, e i futuri costi di gestione, saranno ripagati dall’indotto di ritorno che la nuova struttura garantirà alla città.