Non rispondeva alle telefonate, i familiari entrano in casa dalla finestra e lo trovano morto in una pozza di sangue: partono le indagini

0
112

Macabro ritrovamento ieri sera poco dopo le 23 in via Fiume, dove i Carabinieri di Ravenna e una squadra del 118 sono entrati nell’appartamento dove è stato ritrovato il cadavere di un 55enne di origine libica. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo non rispondeva ormai da giorni alle chiamate dei familiari che, preoccupati, hanno deciso di entrare nell’appartamento in cui abitava il parente passando da una finestra. Una volta dentro, i familiari hanno ritrovato nel bagno il cadavere dell’uomo, riverso in una pozza di sangue e in evidente stato di decomposizione. Toccherà ora agli inquirenti ricostruire cosa è successo all’interno della casa di via Fiume, attualmente posta sotto sequestro così come il cadavere della vittima. Per il momento tutte le ipotesi restano aperte, compresa quella di omicidio.