Midollo osseo: anche Faenza in campo per trovare un donatore per salvare il piccolo Alessandro

0
978

Anche Faenza scende in campo per aiutare il piccolo Alessandro. Durante la Fiera di San Rocco, infatti, i volontari dell’Associazione Donatori Midollo Osseo (ADMO) hanno organizzato all’interno della sede della 100 km del Passatore una giornata dedicata a cercare potenziali donatori. Durante tutto l’arco della festa un flusso continuo di persone si è presentata a volontari e operatori medici per sottoporsi al prelievo di saliva per verificare un’eventuale compatibilità con il piccolo Alessandro, affetto da una malattia rara, la Linfoistiocitosi Emofagocitica, sindrome genetica che, senza un trapianto di midollo osseo, lascia poche speranze ai bambini. La probabilità di compatibilità e di una persona ogni 100 mila. Bassissima. Per questo, ovviamente, chi ha accettato di sottoporsi al test, ha accettato di entrare nel registro donatori per aiutare tutte le persone che necessitano un trapianto.

La ricerca di un donatore per Alessandro e per tutte le persone in attesa di un trapianto continua tutti i giorni. Gli unici requisiti richiesti sono un’età fra 18 e i 35 anni, peso superiore ai 50 Kg, ottima salute e assenza di patologie o malattie escludenti che possono essere verificate insieme ai volontari.

Le prossime giornate straordinarie dedicate alla ricerca di donatori saranno il 9 novembre a Cesena, l’11 novembre a Imola, il 16 novembre a Ravenna e il 18 novembre a Forlì