L’ennesimo episodio verificatosi ieri in un parcheggio a Faenza, dove un extracomunitario nigeriano, richiedente asilo, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni deve fare riflettere.” lo afferma in un comunicato stampa Andrea Liverani, consigliere regionale della Lega e coordinatore del gruppo manfredo

“La Lega da ormai oltre 10 anni denuncia i disagi nei parcheggi faentini e segnala possibili soluzioni al Sindaco della città” continua Liverani.

“Il caso di ieri è ancor più grave, in quanto l’uomo è riuscito a infastidire i passanti ed ha aggredito tre agenti di polizia provocandogli lesioni per 4, 7 e 15 giorni.

Le continue campagne di promozione delle forze di governo cittadine hanno portato ad un degrado ambientale e culturale. Non è questione di sensibilità o di percezione di sicurezza, come spesso alcuni sostengono, ma semplicemente di impegno, buon senso e volontà di proteggere i propri cittadini e le proprie forze dell’ordine”.

“Come Lega” – afferma Andrea Liverani, che con Gabriele Padovani, già in passato ha denunciato il problema – “chiediamo un aumento delle presenze della polizia locale sul territorio e auspichiamo che, come già sta facendo la vicina città di Ravenna (di cui il governo è sempre centrosinistra), vengano rafforzati i mezzi a disposizione degli agenti. A Ravenna sono arrivate, in via sperimentale, le bodycam e si sta valutando l’utilizzo del taser. Chiediamo al Sindaco di svegliarsi e attivarsi subito per fornire i dispositivi di sicurezza taser, noto come storditore elettrico, non pericoloso e utile per molte situazioni simili a quella accaduta ieri.”