Un altro soggetto è stato arrestato ieri dai Carabinieri della Compagnia di Ravenna per detenzione ai fini di spacci di stupefacente: fatale gli è stato smarrire del portafoglio.

In particolare nella mattinata di domenica tre giovani turisti trovano un portafoglio nel centro della località marittima Ravennate; diligentemente lo portano alla Stazione dei Carabinieri di Lido Adriano per farlo riconsegnare al proprietario.

All’interno del manufatto i militari, oltre a trovare 60 €uro e i documenti del possessore, rinvengono in una taschina rinvengono due stecche di hashish. Il ritrovamento mette subito in guardia gli investigatori che, dopo aver rintracciato il titolare, un 41enne tunisino, già noto alle forze dell’ordine, in quel viale Tasso intento proprio a ricercare l’oggetto smarrito, effettuavano una perquisizione del domicilio dell’interessato rinvenendo, ben occultati, 104 gr di hashish, già suddivise in dosi e pronte per lo spaccio.

L’uomo, considerati gli elementi raccolti, è stato così dichiarato in stato di arresto. Stamani, con la convalida e la richiesta di patteggiamento della pena, il Giudice del Tribunale di Ravenna l’ha condannato a 10 mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 2.000€uro.