La Biblioteca Manfrediana è di nuovo al centro della vita culturale della città

0
52

La Biblioteca Manfrediana è tornata al centro della vita culturale della città. Presentati i dati dell’ultimo triennio della biblioteca. L’istituto aveva chiuso il 2019, prima dell’arrivo della pandemia, con quasi 40 mila presenze annuali nelle due principali sale di studio e con oltre 70 mila prestiti. numeri che si sono ovviamente contratti nel 2020 e nel 2021 a causa della chiusura per covid e per le disposizioni sanitarie. Nel 2022 invece i prestiti sono tornati a superare i 65 mila libri all’anno e le presenze sono state quasi 20 mila. I giovani si confermano i maggiori lettori e frequentatori.
Nel frattempo diversi i nuovi progetti e le nuove iniziative ideate dall’ente: molto apprezzati gli eventi dell’anno dantesco, i prestiti interbibliotecari gratuiti, che ora coinvolgeranno anche Cesena e Rimini, le acquisizioni di volumi in comunicazione aumentata, in braille e i libri tattili. Importanti anche le donazioni ricevute e il nuovo progetto legato agli archivi dei possessori per indagare sulla provenienza e sulla storia dei fondi librari