Inizia la Final Eight di pallamano. Faenza si gioca la promozione in A1

0
241

27/04/2018 – È l’ora della verità . Il campionato di Serie A2 maschile giunge all’atto conclusivo, alla Final Eight che, sul neutro di Borgo San Lorenzo, mette in palio una sola e unica promozione alla Serie A1 della prossima stagione e l’assegnazione della Coppa Italia di A2. Emozioni e verdetti saranno condensati in tre giorni, dal 29 aprile al 1° maggio, in un confronto sportivo fatto di concentrazione, nervi saldi e tenuta fisica. Tra le protagoniste l’Handball Faenza che ha concluso al primo posto il suo girone come Crenna, Oderzo, Città Sant’Angelo e Mascalucia, oltre alle migliori seconde Taufers, Rapid Nonantola e Putignano. S’inizia con quattro partite a eliminazione diretta, raccolte nel pomeriggio del 29 aprile.
L’Handball Faenza affronta alle ore 14 gli altoatesini del SSV Taufers (Campo Tures). Chi vincerà affronterà il 30 aprile nella semifinale la vincente di Crenna-Mascaluscia.
Gli altri quarti vedranno in campo il Rapid Nonantola contro Città Sant’Angelo e Oderzo contro Putignano da cui usciranno le altre due semifinaliste per il secondo match di lunedì. Martedì 1 maggio la finale.
È un momento storico per la formazione faentina. “A1? Faenza ci crede -dice il presidente Vito Sami – Dopo oltre 30 anni di attività ci giochiamo l’accesso alla massima serie italiana. Un obiettivo fortemente voluto dalla nostra società che arriva da due anni molto impegnativi sotto tutti i punti di vista. Abbiamo indirizzato tutte le nostre energie per creare una prima squadra che potesse stare ai vertici del campionato di appartenenza in modo da fare da traino al settore giovanile e creare una realtà sportiva di interesse sul territorio faentino”. Così è accaduto. Due campionati consecutivi vinti, B e A2, e ora la finale a otto che premierà con la promozione in A1 solo una squadra.
“L’ottimo lavoro svolto dal coach Simone Ronchi e dal suo assistente Riccardo Dalmonte e il fiorente settore giovanile ci fanno sperare per il futuro – aggiunge il presidente Sami – In questo caso, riguardo al vivaio, la collaborazione, seppure agli inizi, con il Romagna Handball ha permesso alla squadra imolese di disputare un onorevole torneo di A1 e ai nostri giocatori più promettenti di fare esperienza nel massimo campionato di vertice. Tutto il nostro impegno, di giocatori, tecnici e dirigenti è stato supportato dagli sponsor il cui ruolo è stato fondamentale. E’ un peccato non poter schierare tre giocatori molto importanti sul piano tecnico e umano che non potranno dare il loro contributo perché fermati da infortuni di gioco in questa finale. Speriamo di potergli dare una ulteriore soddisfazione”.
Parole ribadite dal capitano Damiano Tramonti: “L’obiettivo univoco di tutte le formazioni è di centrare la vittoria e la conseguente promozione in serie A1. Saranno gare ad eliminazione diretta, dove tutto può succedere, i giochi quindi sono apertissimi. Per quanto ci riguarda, siamo arrivati all’apice. Affronteremo con entusiasmo le Final8, nonostante qualche infortunio di troppo. Il nostro unico obiettivo è di riuscire a centrare la promozione in A1”.
Primo ostacolo il Taufers, che dopo un avvio non facile ha scalato posizioni terminando al secondo posto il girone. Il capitano Aaron Leimgruber dice “Abbiamo l’obiettivo di vincere ogni gara del torneo per poter compiere il salto in A1. Sarebbe meraviglioso riuscire nell’impresa di essere la prima squadra nella storia dell’SSV Taufers a misurarsi con la massima serie nazionale. Faenza? Abbiamo raccolto delle informazioni sul nostro avversario e ci siamo documentati attraverso qualche video su YouTube. In ogni caso, l’avversario per noi conta poco, punteremo a giocare la nostra miglior pallamano per poter vincere questa prima sfida”.