Il Parco del Delta del Po dovrà diventare un polo culturale e turistico con i fondi del PNRR

0
31

Il Parco del Delta del Po è uno dei più grandi attrattori dei fondi del PNRR individuati dal governo. Nel grande territorio esteso fra Emilia-Romagna e Veneto arriveranno 55 milioni di euro. 25 saranno destinati al Veneto, 20 all’Emilia-Romagna, grazie ad una serie di progettualità coordinate dal parco stesso e dagli assessorati al turismo delle due regioni e ideati in collaborazione con i singoli comuni. Dei 20 milioni destinati all’Emilia-Romagna, 6 saranno per il territorio di Ravenna, il comune, insieme a Cervia, che ha ricevuto il finanziamento maggiore all’interno del territorio del parco. Saranno tre le aree sulle quali si andrà ad intervenire: la ciclabilità, il recupero o la realizzazione di nuovi musei o centri visita, la riqualificazione dei percorsi e dei sistemi di visita del parco. L’idea è di trasformare il territorio rendendolo più accogliente e in grado di raccontarsi, una delle grandi difficoltà dell’attuale territorio, incapace di comunicare a turisti e residenti ravennati la propria importanza. Il parco dovrà invece diventare un grande fattore culturale e turistico.