foto di repertorio

Alle 20.30 di sabato una Volante del Commissariato di P.S. di Faenza è intervenuta presso la stazione ferroviaria faentina in quanto a bordo del treno Bologna-Rimini era stata segnalata la presenza di un uomo, un 52enne ghanese, senza fissa dimora, che arrecava disturbo agli altri passeggeri.

In stazione gli agenti hanno avuto modo di individuare la persona segnalata a bordo del treno che teneva in mano un piccione a cui poco prima aveva spezzato un’ala; a nulla sono valse le richieste dei poliziotti di esibire un documento di identificazione e l’uomo, anziché scendere dal convoglio, ha innescato una furibonda aggressione nei confronti dei due agenti, in seguito alla quale ha procurato ad uno lesioni lievi, mentre all’altra la frattura della caviglia.

L’uomo ricondotto alla calma e ammanettato grazie all’intervento di un equipaggio del Radiomobile dei Carabinieri di Faenza è stato condotto in Commissariato dove è stato dichiarato in arresto per i reati di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, uccisione di animali e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere perché trovato in possesso di una pistola priva del tappo rosso.

Il 52enne è stato ristretto nelle camere di sicurezza del Commissariato di Faenza in attesa dell’udienza.

Il Tribunale di Ravenna dopo la convalida dell’arresto, ha disposto per l’imputato la misura dell’obbligo di presentazione alla P.G. in attesa dello svolgimento del processo.