La Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, presieduta da Ernesto Giuseppe Alfieri, ha approvato, nel bilancio relativo all’esercizio 2017, anche vari interventi di natura sociale, culturale e attività sportive per iniziative relative al territorio del Comune di Faenza.

Di rilievo l’impegno complessivo degli ultimi 16 anni, 2001 – 2017, con ben 362 progetti complessivamente sostenuti e tre milioni 586.750 € di erogazioni, di cui in particolare, nel 2017, sono stati finanziati 8 specifici progetti, pari a 100.500,00 €.

Crescente, in questa difficile fase economica, l’attenzione della Fondazione ai bisogni sociali delle categorie più deboli.

L’aumento della vita media ha portato ad un incremento del numero delle persone anziane ed alla conseguente moltiplicazione di richieste di prestazioni e servizi adeguati a questa fascia d’età. La Fondazione ha sostenuto l’Azienda pubblica di Servizi alla persona, Asp Prendersi Cura, ovvero le ex Opere Pie Faenza, Bennoli, Morri, Abbondanzi e Montuschi con un progetto di sostituzione degli arredi per i posti accreditati e l’Associazione Maria Teresa Onlus con il Progetto Mare per l’assistenza anziani.

Prosegue poi il proficuo rapporto di collaborazione della Fondazione con l’amministrazione dell’Unione della Romagna Faentina, con la valorizzazione di attività culturali, teatrali a valenza sovra comunale.

Di particolare rilievo la collaborazione con la Fondazione M.I.C. – Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza. Con la rilevante erogazione della Fondazione è stata completata per 40.000,00 € la manutenzione dell’immobile storico tutelato, sede della Biblioteca del Museo Internazionale delle Ceramiche.

Di rilievo la Scuola dei Mestieri, “A scuola in bottega”, promossa dalla Sacra Famiglia, Soc. Coop. Sociale

Importante il sostegno alla buona pratica sportiva come strumento d’integrazione attraverso il Faenza Futura Basket e l’ASD Disabili Faenza.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna ha sviluppato nel territorio faentino un “valore” di maggiore civiltà e fini di alta utilità sociale, sempre attenta alle aspettative sociali e di crescita del territorio di riferimento.