Faenza torna a celebrare il lavoro di botteghe, artisti e artigiani con “Buongiorno Ceramica!”

0
101

Dopo l’edizione interamente digitale del 2020, le città di tradizione ceramica tornano ad organizzare “Buongiorno Ceramica!”. Il 15 e 16 maggio le botteghe faentine riapriranno le porte ospitando visite e laboratori; visite guidate anche ai musei; al Mic, al Museo Zauli e al Museo Tramonti, si aggiunge il museo Diocesano, con una mostra  di Felice Nittolo, “Dante è vivo”, a Santa Maria dell’Angelo, e l’Isia che ha predisposto un evento espositivo a Palazzo Mazzolani e presenterà al Ridotto del Masini alcuni lavori dei propri studenti focalizzati sulla realizzazione di depuratori in ceramica; in vicolo Barbavara, nel Cortile dell’Arte, l’installazione “La primavera torna sempre” a cura di 140 ceramiste e ceramisti da tutta Italia. Nonostante la ripartenza, non mancheranno gli eventi online.