Europei Under21: oltre alle partite, molti eventi. A Ravenna la storia di Giacinto Facchetti

0
222

Le storie di Federico Buffa e Gianfelice Facchetti; un Fan Village itinerante con tornei e giochi aperti al pubblico; un talk show serale con i grandi nomi dello sport e del giornalismo, da Javier Zanetti ad Arrigo Sacchi, da Paolo Condò a Riccardo Cucchi, storica voce di ‘Tutto il calcio minuto per minuto’, passando per Gianluca Zambrotta Giovanni Carnevali e Martina Colombari; la mostra “L’arte del gol” ai Chiostri di San Domenico di Reggio Emilia; l’omaggio dell’Orchestra regionale dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini.

La Regione scende in campo, insieme ai Comuni, per accompagnare la 22^ edizione degli Europei di calcio Under 21   – chesi svolgeranno in Italia, tra Emilia-Romagna e Friuli Venezia Giulia, oltre che nella Repubblica di San Marino dal 16 al 30 giugno – con un cartellone di appuntamenti tra sport, cultura e spettacolo che animerà le piazze e i teatri di otto città. Oltre alle tre sedi di partite – Bologna, Cesena e Reggio Emilia – anche Modena, Ravenna, Piacenza, Sassuolo e Cattolica. 

Un calendario di eventi gratuiti e aperti al pubblico -presentato oggi a Bologna dal presidente della Regione, il sottosegretario alla Presidenza, i Comuni coinvolti e il giornalista e autore Federico Buffa – grazie al quale lo sport più popolare esce dagli stadi e diventa occasione di incontro e condivisione. Per una grande festa aperta a tutta la cittadinanza.

Le grandi storie di sport e di vita di Federico Buffa

Undici eventi e decine di ospiti per un cartellone che dal 14 al 24 giugno si svolgerà tra le piazze e i principali teatri di otto città da Cattolica a Piacenza.

Tra i protagonisti c’è senz’altro Federico Buffa, un narratore capace come pochi altri di rileggere avvenimenti noti e meno noti del mondo del calcio – ma non solo – alla luce di inediti collegamenti con la storia, l’arte, la cultura. Storie di grandi e piccoli eroi dello sport, che diventano anche suggestive metafore della vita.

Sarà proprio Buffa ad aprire il programma il 14 giugno alle ore 21.00 sul palco di Piazza Maggiore a Bologna con il racconto “Italia Mundial”, dedicato ai Mondiali di calcio di Spagna nel 1982 che videro il trionfo dell’Italia di Enzo Bearzot.  Ancora Buffa porterà “Esta noche juega El Trinche”, dedicato a Tomas Felipe Carlovich, detto El Trinche, un calciatore della seconda divisione argentina tra anni 60 e 70: il 20 giugno a Bologna al Teatro delle Celebrazioni; il 22 giugno a Piacenza al Teatro Municipale; il 24 giugno a Cattolica in Piazza Primo Maggio.

Un’altra storia di sport quella di Gianfelice Facchetti, attore, drammaturgo e registra teatrale. Con “Eravamo quasi in cielo” – il 19 giugno al Porto Antico di Ravenna – il figlio del grande capitano dell’Inter, Giacinto Facchetti, rievoca un episodio poco conosciuto della storia del calcio italiano, quello in cui la squadra dei Vigili del Fuoco di La Spezia vinse il Campionato di Guerra nel 1943-44 battendo il Torino di Valentino Mazzola.

Dal calcio all’atletica con “Ondina Valla, oltre ogni ostacolo”, spettacolo scritto e diretto da Lisa Capaccioli e interpretato da Lorenza Fantoni, dedicato alla prima atleta italiana che vinse l’oro olimpico, nel 1936 a Berlino negli 80 metri a ostacoli. Il 20 giugnoalla Palazzina Ducale di Casiglia a Sassuolo.

 Di piazza in piazza, un Fan Village e un palcoscenico itineranti

Un palcoscenico e un Fan Village che si muoveranno di piazza in piazza, grazie a un tour itinerante: a Modena il 15 giugno; Piazza Kennedy a Ravenna il 16; Piazza Prampolini a Reggio Emilia il 18. E poi Piazza della Libertà a Cesena il 19 e Piazza CavalliPiacenza il 21.

Dalle ore 15.00 in avanti, ogni appuntamento prevede l’allestimento di un Fan Village che tra animazione, musica e intrattenimento darà a tutti l’opportunità di immergersi nel mondo degli Europei Under 21, grazie alla realtà virtuale, alla tecnologia immersiva e alle aree dedicate agli eSports.

Per i videogiocatori più appassionati, ogni tappa del tour sarà un’occasione per aggiudicarsi una consolle di ultima generazione grazie a tornei di FIFA 19 che vedranno la straordinaria partecipazione di alcuni egamers professionisti appartenenti alle squadre eSports professionistiche di Sampdoria, Genoa, Parma e Bologna.

A partire dalle 19.00, il tour si trasformerà in un palcoscenico in cui gli ospiti, moderati dalla giornalista Federica Lodi, si confronteranno su tematiche relative ai valori dello sport e della passione che li accomuna. 

Nomi famosi del mondo del calcio come Javier Zanetti, Arrigo Sacchi, Gianluca Zambrotta o dello spettacolo, come Martina Colombari.E ancora: la giocatrice della Nazionale di pallavolo, Serena Ortolani, l’Ad del Sassuolo Calcio, Giovanni Carnevali, i giornalisti Paolo Condò e Riccardo Cucchi e lo stesso Federico Buffa.

Con in più l’omaggio musicale “Musica per cinema & sport” dell’Orchestra regionale dell’Emilia-Romagna A. Toscanini diretta dal Maestro Giuseppe Montesanoil 18 giugno a Reggio Emilia.

L’arte del Gol, un viaggio tra pittura, scultura e fotografia in cui il calcio diventa protagonista

Anche il calcio può diventare fonte di ispirazione artistica. E la storia dell’arte del XX secolo lo conferma con tante opere di artisti famosi che hanno voluto reinterpretare questo sport. Sessanta di queste saranno esposte a Reggio Emilia dal 19 giugno all’8 settembre ai Chiostri di San Domenico nella mostra “L’arte del gol. Pittura, scultura, fotografia e il gioco più bello del mondo”,promossa dalla Regione Emilia-Romagna e realizzata in collaborazione con Comune di Reggio Emilia e Fondazione Palazzo Magnani.

La rassegna, a cura di Luca Beatrice, permetterà di ammirare lavori di Fortunato DeperoRenato Guttuso, Mario Schifano, Maurizio Cattelan – per ricordare solo alcuni nomi – dal Futurismo fino ai giorni nostri.