Duro colpo al traffico di hashish e marijuana: sequestrati 7,5 Kg di stupefacenti e 20 mila euro

0
468

Quasi sei chilogrammi di hashish, un chilo e mezzo di marijuana e quasi ventimila euro in contanti nella villa di residenza di Castel Bolognese. Ancora un duro colpo al mercato degli stupefacenti ad opera dei Carabinieri di Faenza Borgo.
A finire in manette un 25enne originario dell’Albania con precedenti specifici per droga. I militari dell’Arma, all’alba, dopo una lunga notte in appostamento, hanno bussato al cancello della villa indipendente dove abita il giovane arrestato che vive con i genitori. Il giovane, vedendo le uniformi, ha chiesto di essere assistito dal suo legale. Dopo il colloquio con l’avvocato il 25enne ha comunicato di voler collaborare e così ha consegnato spontaneamente una mattonella di ‘fumo’ dal peso di 60 grammi.
Gli investigatori, sulla scorta delle loro indagini, sapevano però che c’era ben altro e hanno chiesto che venisse consegnato l’intero ‘carico’. Il 25enne ha negato di avere altre sostanze, così i Carabinieri hanno chiesto l’ausilio di una squadra cinofili della Guardia di Finanza di Ravenna. Una volta sul posto, il fiuto dei cani antidroga non ha tradito e in un locale caldaia i canni hanno trovato quasi mezzo chilo di hashish e quattro etti di marijuana oltre all’attrezzatura per confezionare le dosi e un bilancino di precisione. All’interno di uno sgabuzzino della mansarda del ragazzo invece, in mezzo a tante altre cose, gli investigatori hanno trovato una scatola in metallo zeppa di banconote di diversi tagli e una busta piena di monetine, in totale poco più di 19mila euro. Ma la perquisizione non è terminata perché secondo i Carabinieri all’appello mancava ancora qualcosa.
L’azione si è estesa così in altre zone della proprietà. Nel cortile c’era parcheggiata un’autovettura chiusa a chiave, intestata a una parente. Il 25enne però ha negato di avere con sé le chiavi del veicolo, in uso a un suo cugino, un 27enne che in quel momento era in vacanza. Durante la perquisizione però i militari dell’Arma hanno trovato, nella disponibilità del 25enne, un mazzo di chiavi che apriva l’auto. All’interno del bagagliaio c’era un borsone con 5 chilogrammi di hashish e otto etti di marijuana.
Dopo l’operazione i Carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti il 25enne, per la droga consegnata e quella rinvenuta nel locale caldaia assieme al bilancino e all’altro materiale. Per gli stupefacenti trovati nell’auto nel cortile invece i due cugini sono stati denunciati. Il 25enne è stato arrestato e su disposizione del Pm di turno, Dott.ssa Gattelli, che ha coordinato l’operazione, è stato accompagnato in carcere in attesa dell’interrogatorio da parte del GIP.

Quello di sabato è la terza operazione da inizio del mese da parte dei Carabinieri di Borgo Durbecco che hanno assestato un duro colpo al traffico di sostanze stupefacenti che si riversa sulle piazze del faentino.