Dopo l’armistizio, si rifiutarono di combattere a fianco dei nazisti e furono deportati nei lager

0
58

Consegnate le prime 5 medaglie d’onore in memoria di cittadini della provincia di Ravenna internati nei lager nazisti. Nella giornata del 24 gennaio, il prefetto di Ravenna si è recato a Faenza e a Brisighella per consegnare ai familiari di Attilio Amadio, Antonio Cavina, Mario Domenicali, Remo Zauli e Carlo Cavalli le onorificenze concesse dal Presidente della Repubblica. Nei prossimi giorni saranno consegnate altre 3 medaglie a Bagnacavallo, Lugo e Casola Valsenio. Sono per lo più storie di militari italiani catturati dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, che si rifiutarono di continuare la guerra per conto nel nazismo e del fascismo e deposero le armi, rifiutandosi di collaborare con i tedeschi