Concorso “Andrea Chaves”. Dante e le scuole, premiati studenti da tutta Italia

0
332

Nella mattinata di mercoledì 10 aprile si è svolta a Ravenna la premiazione della II° edizione del Concorso nazionale dantesco, multimediale e a premi, “Andrea Chaves”, per studenti delle scuole superiori, promosso dal “Centro Dantesco”, in collaborazione con “Dante in rete” e con il patrocinio di numerose Istituzioni, in particolare del Comune di Ravenna.

L’edizione 2019 ha avuto il titolo Liberi soggiacete…” (“Purgatorio”, XVI, 80) e ha visto vincitori gli studenti provenienti da diverse scuole italiane:

1° premio: classe IV F -Liceo Scientifico “A. Labriola” di Napoli (referente Prof.ssa R.Romano);

:  classi IV A -B  – Liceo Classico e Scientifico “Leone XIII” di Milano (referenti prof.ssa A.M. Cocuzza e A.Zanardi);

: classe 4 L – Liceo Scientifico “E.Fermi” di  Bologna (referente: prof.ssa M.Dantini).

Menzioni di Merito:

1. Liceo scientifico “A.Gramsci” , classe IV F, di IVREA (TO)– (referente: prof.ssa A.Rinaldi);

2° Liceo Classico -Scientifico “Leone XIII”, classi IV A -B, di MILANO,  (referenti: prof.sse A.M Cocuzza e A.Zanardi);

3° Ist.Istr.Sup. ” Verona Trento”, classi IV A EL- IV D costr., di MESSINA -(referenti: prof.sse A.Scionti e G.Rinaldi).

Quest’anno la Giuria, presieduta dal prof. Giuseppe Ledda dell’Università di Bologna e composta da p.Ivo Laurentini, Manuela Mambelli, Marco Martinelli,  Francesca Masi, Franco Gabici, Sofia del Moro, Ruggero Cornacchia, ha deciso di assegnare una menzione di merito straordinaria, fuori Concorso,  alle tre scuole di Ravenna (Liceo Scientifico “A.Oriani” , referente prof.ssa Silvia Perini, ITIS “N.Baldini”, referenti prof.sse Silvia Bassi e Mara Forlin, ITC “Ginanni”, referente prof.Piergiorgio Bentini) che hanno partecipato, inviando ottimi lavori, ed anche a tutte le scuole superiori della città che, negli ultimi 15 anni, si sono coinvolte nei progetti didattici “Dante in rete” favorendo in tal modo, in maniera lodevole, la conoscenza del Sommo Poeta fra le giovani generazioni ravennati, aiutandole, poi,  a considerare l’Alighieri non solo come il Padre della lingua italiana, ma anche come un maestro e valido compagno di viaggio nell’avventuroso percorso della vita.

La cerimonia è iniziata alle ore 8,45 in Municipio e intorno alle ore 9.30 Manuela Mambelli e tutti gli studenti si sono recati davanti alla tomba di Dante per un omaggio, e a seguire nella Basilica di San Francesco, detta anche Chiesa di Dante.

La consegna dei premi è avvenuta da parte dei genitori di Andrea Chaves, il giovanissimo dantista piemontese che conosceva interamente a memoria la “Divina Commedia”, morto tragicamente a 21 anni sul Monte Bianco e a cui, da due anni, è stato dedicato il Concorso. Il primo premio di 500 euro è stato offerto dai genitori di Andrea Chaves,  ed è il frutto dei proventi ricavati dalla vendita del libro che riassume la breve, ma molto intensa, vita di questo giovane.