La Polizia di Stato ha identificato e denunciato a piede libero S.B., 26enne cittadino marocchino residente a Lugo, per il reato di tentata rapina aggravata ai danni di un coetaneo che gli aveva dato un passaggio in automobile.

Nel maggio scorso, dopo una serata trascorsa in un locale ravennate, un ragazzo aveva acconsentito a fornire un passaggio fino alla stazione ad un giovane conosciuto nello stesso locale. Durante il tragitto l’automobilista ha effettuato una breve sosta, scendendo dal mezzo. Al suo rientro in auto, ha notato che dal marsupio, lasciato sul sedile posteriore, erano stati portati via i soldi ed il cellulare.

Il giovane, sicuro che ad appropriarsene fosse stato il suo nuovo conoscente, ha preteso immediatamente la restituzione, ma il passeggero ha estratto un coltello e, dopo averlo minacciato, si è allontanato a piedi.

L’attività di indagine, condotta dagli investigatori della Squadra Mobile, verificando quanto riferito dalla vittima della rapina ed analizzando foto e video delle telecamere di videosorveglianza, ha permesso di identificare il responsabile che è stato denunciato a piede libero, alla Procura della Repubblica di Ravenna, per il reato di rapina aggravata.

Gli agenti della Squadra Mobile sono inoltre riusciti a recuperare anche il telefono cellulare rubato, che il rapinatore aveva già ceduto, ritrovato in possesso di 20enne cittadino gambiano residente a Ravenna, denunciato a sua volta in stato di libertà per la ricettazione del dispositivo.