Coronavirus: cibo a domicilio in sicurezza, il racconto di un fattorino

0
1221

Le norme anti Covid-19 ci obbligano a restare in casa, ma molti ristoranti ed attività assicurano la possibilità di fare acquisti, ordinando online o per telefono e richiedendo la consegna a domicilio, adeguandosi alle misure straordinarie di contenimento del contagio. 

Fattorini e riders proseguono quindi la loro attività, ma nel rispetto delle norme di sicurezza. Le consegne ad esempio devono essere effettuate senza contatti e a una distanza di un metro ed indossando i guanti per i pagamenti. 

Com’è cambiata quest’attività ce lo racconta Francesco, che lavora per La Susheria di Ravenna