ConAmi: scontro aperto fra M5S e Pd. In ballo i bilanci di molti Comuni

0
321

È scontro aperto fra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle sul Con.Ami, dopo le dimissioni del presidente Stefano Manara a cui hanno fatto seguito le dimissioni del Consiglio di amministrazione.
Manuela Sangiorgi, nuovo sindaco di Imola, subito dopo la propria elezione, aveva attaccato duramente la gestione del Con.Ami ed ora lo scontro politico sembra scoppiato.
Con.Ami è un consorzio attivo in 23 comuni, fra Emilia-Romagna e Toscana, fra le province di Bologna, Ravenna e Firenze, che eroga, attraverso una serie di società controllate o partecipate, diversi servizi nei confronti di 130 mila cittadini. Rientrano ad esempio nell’universo Con.Ami: Hera, Sfera Farmacie, la realtà turistica di IF, la discarica Tre Monti o l’autodromo di Imola.
Una partita molto grande, i cui scenari però anticipano quello che un giorno potrebbe accadere all’interno della Romagna Faentina qualora uno dei Comuni aderenti cambiasse di casacca. Il rischio attorno alla partita di Con.Ami è di andare incontro ad un forte stallo decisionale.
Dopo la pausa estiva, bisognerà iniziare a costruire il Bilancio di Previsione per il 2019 e senza i milioni di euro di utili deliberati dall’Assemblea del Con.Ami il bilancio del Comune di Imola e di molte altri Comuni del territorio semplicemente non potrà essere redatto.