Capodanno: l’appello di Enpa per evitare i botti

0
565

Mancano ormai poche ore ai festeggiamenti per l’arrivo dell’anno nuovo. Come ogni anno, Enpa ha rinnovato in questi giorni il proprio appello per festeggiare San Silvestro senza botti, fonte di traumi per gli animali. Negli anni, alle raccomandazioni dell’associazioni animalista, si sono affiancate quelle dei pediatri, perché i botti, oltre a produrre spavento, rimangono sempre una fonte di pericolo, sia per animali, sia per i bambini

Il decalogo Enpa per difendere gli animali dai botti:

“Se portate fuori il cane in passeggiata, non fatelo al momento dei festeggiamenti. Tenetelo al guinzaglio, controllate che abbia la sua medaglietta identificativa.

Se il vostro cane vive normalmente all’aperto: sistematelo se possibile in un locale chiuso (taverna o garage) e sicuro che sia privo di oggetti che potrebbero ferirlo, mettendogli a disposizione il suo giaciglio e alcuni oggetti a lui famigliari (i suoi giochi preferiti, le ciotole, qualcosa da rosicchiare. Non tenetelo alla catena: potrebbe farsi male nel tentativo di liberarsi. Se ha a disposizione un recinto, controllate che non possa scavalcarlo e che la chiusura sia integra.

Se il vostro gatto è abituato ad entrare e uscire liberamente di casa: tenetelo chiuso in casa almeno la notte di Capodanno.

Se il vostro pet resta solo in casa

Lasciate le luci accese e le porte aperte, non lasciate in giro oggetti che lo possano ferire e lasciategli vicino un vostro indumento, fate in modo che il posto dove va di solito per sentirsi al sicuro sia raggiungibile, lasciate la ciotola dell’acqua a disposizione, a mezzanotte fate squillare il telefono, potrebbe distrarlo dal rumore dei botti.

Se rimane a casa von voi

Lasciate aperte le porte interne, fate in modo che il posto dove va di solito per sentirsi al sicuro sia raggiungibile, se si nasconde lasciatelo tranquillo senza cercare di prenderlo, non costringetelo a stare vicino a voi se si sente più sicuro altrove, mantenete un comportamento il piùpossibile calmo per non rinforzare le sue paure, allo scoccare della mezzanotte siate il più possibile rilassati e allegri, tenete ben chiusi terrazzi e balconi, somministrate eventuali sedativi solo dopo aver consultato il vostro veterinario di fiducia”.