Bersani: Pd in modalità pop corn

0
347

Sala dell’Hotel Cube di Ravenna piena per ascoltare il leader di Articolo 1, Pier Luigi Bersani.

Circa 150 persone hanno concordato con l’ex ministro sulla necessità di un piano di ripartenza dell’economia. Bersani ha illustrato come non vi sia da parte del governo una strategia oltre le elezioni europee. “Una finanziaria da fine del mondo” – dice Bersani “ che serve a rimandare i problemi, il reddito di cittadinanza, che al di la dell’apparenza, fa rima con gli 80 euro di Renzi non serve e dopo le elezioni vi sarà la necessità di trovare decine di miliardi. Serve un grande piano di investimenti, anche nel verde con la possibilità di concordare con le grandi case automobilistiche per rottamare veramente le vecchie auto. Sarebbe poi opportuna una tassa dello 0,8% sui capitali sopra il milione di euro che porterebbe nelle casse dello stato 3-4 miliardi da investire. Oggi la sinistra è dispersa su ragionamenti consolatori, prosegue Bersani e il PD è in modalità pop corn (ovvero aspetta che prima o poi i voti torneranno)”.

L’idea di articolo 1 è quella di costruire un nuovo campo socialista democratico progressista, visto che dopo le elezioni sarà un sfacelo. Non serve ora, né dopo, un’ammucchiata politica antisovranista, ma una proposta di idee per una casa comune.