Assembramenti a Cervia e MiMa, il sindaco Medri: “Più controlli per essere pronti a riaprire in sicurezza”

0
190

Cene con intrattenimento, musica e balli senza mascherina: sono queste alcune delle scene riprese e diffuse sui social nelle ultime settimane dai clienti di alcuni noti locali di Cervia e Milano Marittima, dove le restrizioni anti-Covid non sono riuscite a fermare la voglia di divertirsi. Scene che non sono piaciute in primo luogo al sindaco di Cervia Massimo Medri, che ha annunciato seri provvedimenti nei confronti delle attività coinvolte e più controlli contro gli assembramenti per le strade in attesa di un allentamento delle misure restrittive entrate in vigore da domenica con la cosiddetta “zona arancione”. Il sindaco ha ribadito che il rispetto delle misure anti-contagio è il primo passo per consentire alle attività della riviera di poter riaprire in sicurezza in vista della Pasqua, ricorrenza importante per le imprese del territorio e banco di prova prima dell’inizio della stagione estiva. Il Comune di Cervia è infatti già al lavoro per rilanciare il turismo del territorio dopo mesi estremamente difficili, nella speranza di poter accogliere al più presto i turisti.