È stato arrestato in flagranza di reato un 52enne cervese sorpreso a cedere una dose di cocaina.

Questa indagine ha tenuto impegnati gli uomini del Comando Provinciale di Ravenna

nel fine settimana appena trascorso, alle prese con un dispositivo di contrasto ai traffici illeciti.

Il controllo dei militari della Tenenza di Cervia è scaturito da alcune segnalazioni pervenute dai residenti, relative ad alcuni strani movimenti nei pressi di un bar con annessa sala slot.

Dopo i preliminari accertamenti, le attenzioni dei Finanzieri cervesi si sono concentrate sull’uomo, che già quattro mesi prima era stato arrestato dalle Fiamme Gialle per detenzione di 30 grammi di cocaina.

Nella prima serata di venerdì 12 aprile, il soggetto è stato notato concludere un fugace incontro con un giovane che, sottoposto nell’immediatezza a controllo, ha confermato di avere acquistato una dose di cocaina per uso personale per un controvalore di 70 euro. Contestualmente è stato bloccato anche il pusher cervese, trovato in possesso del denaro appena ricevuto per la cessione dello stupefacente.

La successiva perquisizione dell’abitazione del 52enne ha consentito di rinvenire ulteriori 40 grammi di droga nonché sostanza da taglio, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.     

Nella giornata di sabato 13 aprile, nel corso della direttissima tenutasi innanzi al Tribunale di Ravenna, l’arresto è stato convalidato ed il cervese è stato posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa della nuova udienza.