Agrintesa: perso il 40% di uva nei vigneti e il 70-80% di frutta estiva

0
174

Non sarà un anno facile per il settore agricolo. A confermarlo è anche un colosso come Agrintesa. Alla chiusura delle attività enogastronomiche dei mesi scorsi e alla riduzione dei consumi,  si sono aggiunte le gelate di inizio primavera che, per il secondo anno consecutivo, hanno portato ingenti danni nella produzione di frutta, ancor più corposi rispetto al 2020. In occasione della Festa della Cooperazione di Bagnacavallo, il presidente di Agrintesa Aristide Castellari ha tracciato un bilancio della situazione.