74° anniversario dell’eccidio di Ponte dei Martiri: In scena uno spettacolo per non dimenticare

0
317

E’ andata in scena ieri pomeriggio nei pressi del Ponte dei Martiri la rappresentazione dell’evento teatrale “Requiem- L’eccidio del Ponte degli Allocchi”.
Lo spettacolo, curato da Lady Godiva Teatro, ha voluto commemorare il 74° anniversario dell’eccidio fascista, avvenuto il 25 agosto 1944.

30 giovani attori e attrici, di cui 21 partecipanti al laboratorio teatrale di Lavori in Comune (“le magliette gialle”), affiancati da alcuni collaboratori e allievi della compagnia hanno raccontato i fatti avvenuti negli  ultimi giorni di vita dei dodici antifascisti trucidati al Ponte degli Allocchi.  Con grande intensità, i giovani attori hanno dato voce a Napoleone/Umberto Ricci, con le parole che l’antifascista scrisse alla madre durate la prigionia e a Mario Pasi (Montagna), medico partigiano caduto nel bellunese, che fece propri ideali di libertà e coraggio

Lo spettacolo, diretto da Eugenio Sideri, è stata occasione per ricordare Tutti i dodici giovani partigiani e patrioti ravennati ferocemente uccisi per rappresaglia 25 agosto 1944 (Natalina Vacchi e “Napoleone” Umberto Ricci, successivamente insigniti della medaglia d’argento al valor militare, furono impiccati, mentre vennero fucilati Domenico Di Janni, Mario Montanari, Augusto Graziani, Giordano Valicelli, Raniero Ranieri, Michele Pascoli, Valsano Sirilli, Edmondo Toschi, Aristodemo Sangiorgi, Pietro Zotti).

Al termine della rappresentazione vi è stata la deposizione delle corone al monumento ai 12 caduti e l’intervento del Sindaco Michele de Pascale.