“Sguardi in camera, Ravenna nei film di famiglia”: ricerca di pellicole del passato. Come partecipare?

Inserito da Roberto. Nella sezione Cultura, Evidenza, Video

Tagged: , , , , ,

-

Pubblicato: aprile 20, 2017 - Commenta

20/04/2017 – Stamattina in municipio, alle ore 11,30, si è tenuta la conferenza di presentazione del progetto “Sguardi in camera, Ravenna nei film di famiglia e amatoriali”, a cura di Giuseppe Pazzaglia e Silvia Savorelli. Il progetto promuove il recupero e la valorizzazione delle pellicole in formati amatoriali diffuse a partire dagli anni Sessanta e che oggi rischiano di andare perdute; queste saranno in seguito catalogate e digitalizzate. Risultato finale dell’iniziativa: una mostra fotografica e multimediale e una proiezione con una selezione antologica dei film di famiglia. In prospettiva, l’obiettivo è proprio la creazione di un archivio ravennate della memoria filmica famigliare, parte integrante dell’Archivio Nazionale del Film di Famiglia. È dunque fondamentale la partecipazione dei ravennati, invitati a cercare e portare i propri  film di famiglia.

L’iniziativa è inoltre promossa dal Comune di Ravenna -assessorato alle Politiche e culture di genere e da Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia in collaborazione con l’Istituzione Biblioteca Classense e la Fondazione Casa di Oriani.

Sono intervenuti all’incontro:
Ouidad Bakkali, assessora alle Politiche e cultura di genere
Giuseppe Pazzaglia e Silvia Savorelli, curatori del progetto
Alessandro Luparini, direttore della Fondazione Casa di Oriani

banner-confartigianato

Commenta

Non ci sono commenti su “Sguardi in camera, Ravenna nei film di famiglia”: ricerca di pellicole del passato. Come partecipare?. Vuoi inserire un tuo commento?

Lascia un commento