Risoluzione per sblocco rimborsi assicurativi da danni climatici estremi in agricoltura

Inserito da Sara. Nella sezione Comunicati Stampa, Economia

Tagged: , , , ,

agricoltura

Pubblicato: febbraio 12, 2018 - Commenta

12/02/2018 – Gli interventi climatici estremi (siccità, allagamenti, “bombe d’acqua”, grandinate o addirittura vere e proprie trombe d’aria) sono eventi sempre più diffusi anche alle nostre latitudini e causano danni estremamente ingenti al settore agricolo.
“Proprio per alleviare i danni climatici ad un settore già particolarmente provato da un costante calo del reddito –  spiegano i consiglieri Bagnari e Bessi- sono nati i consorzi di difesa, che, come previsto dal D. Lgs. 102/04, hanno il compito, attraverso polizze assicurative agevolate, di anticipare i contributi pubblici. Purtroppo dal 2015 ad oggi continuano a verificarsi pesanti difficoltà burocratiche che stanno disincentivando l’accesso a tale fondamentale strumento di protezione.”
A testimonianza di quanto affermato dai consiglieri dei PD ci sono i numeri: a tutt’oggi, dei 250 Milioni stanziati nel 2015 a valere sulle risorse UE, risulta erogato appena il 40%, mentre non vi è traccia di rimborsi per i due anni successivi.
“Stante la situazione attuale -concludono i consiglieri ravennati- i Consorzi di difesa sono creditori nei confronti dello Stato per una cifra che oltrepassa i 500 Milioni di € ed è di tutta evidenza come questa situazione possa far saltare tutto il sistema agricolo. Da ciò nasce la nostra risoluzione con l’obiettivo di far sì che la Regione Emilia-Romagna scenda in campo con tutta la sua forza nella tutela di un settore strategico per l’economia locale e nazionale.”

Commenta

Non ci sono commenti su Risoluzione per sblocco rimborsi assicurativi da danni climatici estremi in agricoltura. Vuoi inserire un tuo commento?

Lascia un commento

You must be Collegato come to post a comment.