La sostenibilità protagonista alla fiera della Bassa Romagna

Inserito da Roberto. Nella sezione Comunicati Stampa, Economia

Tagged: , , , , , , , , ,

Presentazione stand Cna Confartigianato, conferenza 5 settembre 2016

Pubblicato: settembre 05, 2016 - Commenta

05/09/2016 – La sostenibilità è il perno su cui ruota il programma del nuovo stand di Cna, Confartigianato e Bcc ravennate e imolese che sarà allestito alla XXVI Fiera della Bassa Romagna, in programma a Lugo dal 10 al 18 settembre. Nove giorni di incontri, convegni e dibattiti daranno spazio a tematiche fondamentali per lo sviluppo del territorio. I visitatori, gli imprenditori o semplici curiosi troveranno così uno spazio in cui approfondire le proprie conoscenze sullo sviluppo sostenibile, grazie alla presenza di relatori qualificati selezionati appositamente per dare un contributo concreto di idee per il futuro della Bassa Romagna.
Bassa Romagna in fiera è infatti un importante volano per l’economia locale: un’occasione nella quale vengono messe in mostra le eccellenze del tessuto produttivo locale, creando un crocevia di confronto di esperienze utile per analizzare il presente – e tutto il retaggio della tradizione imprenditoriale fino ad oggi – e trarre gli spunti utili per guardare avanti. Sostenibilità dunque, come opportunità di rilancio e di crescita. Una crescita non spensierata, ma fondata sul presupposto che viviamo in un mondo finito, con risorse finite e una popolazione che potrebbe presto superare i nove miliardi di persone.
In quest’ottica è in discussione il modello di sviluppo e le imprese guardano il futuro attraverso alcune parole chiave quali innovazione e rinnovamento, solidità, sostegno, equilibrio e flessibilità, istruzione e formazione, visione pro-attiva del domani, energia e ambiente.
Lo stand, di 160 mq, si trova nel lato sud di piazza Mazzini, all’interno del Pavaglione, come nella scorsa edizione. Il programma prenderà il via sabato 10 settembre alle 20.45 con “Lampi di genio”, un momento di animazione scientifica per bambini, ragazzi e famiglie a cura dell’associazione culturale Leo Scienza.
Domenica 11 settembre sempre alle 20.45 sarà la volta dell’incontro “Futuro green Bassa Romagna 2020”, una serata dedicata alle imprese artigiane che hanno aderito al progetto. Interverranno il sindaco referente per il progetto Paola Pula e l’ingegnere dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Laura Dalpiaz. In programma anche la presentazione di prodotti finanziari per cittadini e imprese che intendano riqualificare il loro patrimonio immobiliare a cura di Bcc. Interverrà Roberto Pesaresi, responsabile Ufficio Marketing.
“Bassa Romagna: un territorio che deve crescere” è il titolo dell’evento che lunedì 12 settembre alle 21 porterà l’attenzione sulle politiche di sviluppo territoriale della Regione Emilia Romagna. Dopo il saluto del sindaco di Lugo Davide Ranalli interverranno l’assessore regionale alle Attività Produttive Palma Costi, il presidente regionale Cna Paolo Govoni, il presidente regionale Confartigianato Marco Granelli e il presidente dell’Unione dei Comuni Bassa Romagna Luca Piovaccari.
Martedì 13 settembre alle 20.45 riflettori puntati sulle esperienze del turismo di comunità con “Turismo e territorio: occorre pedalare”. L’evento, realizzato in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti, vedrà la partecipazione di Patrizia Battilani (Università di Bologna), Davide Barbadoro (creatore dei terrazzi di Piero), Oscar Pirazzini e Giuliano Pasi (Girodellaromagna.net), Luca Piovaccari (presidente Unione dei Comuni) e Nicola Pasi (sindaco referente per il turismo dell’Unione dei Comuni).
Alle 20.45 di mercoledì 14 settembre è in programma una serata in collaborazione con il Consorzio di bonifica della Romagna occidentale intitolata “La sostenibilità ambientale e la sicurezza idraulica delle terre di Romagna: luoghi, opere e sogni della bonifica”. Conduce Lorenzo Bonazzi, divulgatore ambientale di Ca’ la Ghironda ModernArtMuseum.
Giovedì 15 settembre alle 20.45 la Bcc ravennate e imolese presenta “Agricoltura viva, le proposte di sviluppo del settore e i possibili finanziamenti”. Interverranno Lucio Ragazzini (referente settore agricoltura Bcc), Lucia Alfano (direttore Agrifidi Uno Emilia Romagna), Paolo Pasquali (presidente Confagricoltura Ravenna), Danilo Misirocchi (presidente provinciale Cia Ravenna) e Walter Luchetta (direttore provinciale Coldiretti Ravenna). Modera l’incontro il giornalista Alberto Mazzotti.
Venerdì 16 settembre alle 20 è in programma “In continua trasformazione”, un laboratorio per tutte le età sul tema dell’energia e della sostenibilità a cura della Fondazione Golinelli.
Sabato 17 settembre la giornata comincerà alle 9 con il laboratorio didattico di Leo Scienza “Un pianeta da salvare”, che vedrà i ragazzi delle scuole medie di Lugo alla scoperta di combustibili fossili, cambiamenti climatici ed energie alternative. Alle 20.45 si chiude con “Rigenerazione: qualità urbana e innovazione”, un progetto di attivazione per l’ex zuccherificio di Massa Lombarda. Interverranno: Maria Cristina Garavelli e Lara Bissi di Officina Meme Ravenna, Eriuccio Nora, già direttore dell’area Pianificazione territoriale e Ambiente della Provincia di Modena, l’architetto ed ex deputata Luisa Calimani, il parlamentare Alessandro Bratti, il vicepresidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Davide Ranalli, il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi, Igino Poggiali di LugoNextLab. In collegamento ci saranno la giornalista Grazia Francescato e il vicepresidente nazionale di Legambiente Edoardo Zanchini.
Nel 1987 la Commissione Indipendente sull’Ambiente e lo Sviluppo (World Commission on Environment and Development) ha definito così il concetto di sostenibilità: “L’umanità ha la possibilità di rendere sostenibile lo sviluppo, cioè far sì che esso soddisfi i bisogni dell’attuale generazione senza compromettere la capacità delle generazioni future di rispondere ai loro”.
“A seguito di questa definizione – spiegano Cna, Confartigianato e Bcc – l’idea che vogliamo esprimere è quella di una sostenibilità rivolta ad un processo che soddisfi i bisogni del presente con un occhio importante verso le generazioni future, una sorta di passaggio che ci colleghi al domani ottimizzando e coniugando necessità, bisogni con un’economia sostenibile”.
Il programma dello stand di Cna, Confartigianato e Bcc è stato presentato in conferenza stampa al Salone Estense della Rocca di Lugo lunedì 5 settembre. Sono intervenuti per l’occasione: Luca Piovaccari, presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; Davide Ranalli, vice presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; Raffaele Gordini, presidente del Comitato esecutivo della Bcc; Lara Gallegati, presidente Confartigianato – Sezione di Lugo; Mario Betti, presidente CNA Bassa Romagna; Luciano Tarozzi, segretario Confartigianato – Sezione di Lugo; Roberto Massari, responsabile CNA Bassa Romagna.
“Sono molto soddisfatto per questa fiera, non solo per le buone premesse viste fino ad oggi, ma anche perché fino a non molto tempo fa l’edizione 2016 non era affatto scontata – ha dichiarato Mario Betti -. Per me questa sarà l’ultima Fiera come presidente di Cna Bassa Romagna. Le nuove generazioni hanno bisogno di un aiuto per favorire la crescita del territorio, ed è nostro compito lasciare loro un supporto reale e fattivo, retaggio di quello che ha consentito alla mia generazione di raggiungere i livelli di sviluppo odierno. È importante che le Amministrazioni mantengano un livello di collaborazione sempre alto e costante con le associazioni di categoria, con ricette al passo coi tempi”.
“Le richieste delle imprese riguardano la fiscalità, l’attrattività del territorio e la riduzione della burocrazia, che sono anche temi trattati nel nostro programma – ha spiegato Lara Gallegati -. A questi tre si aggiunge come valore la diversità culturale come quarto pilastro di crescita personale e territoriale”.
“L’esperienza che ci vede al fianco delle associazioni dell’artigianato della Bassa Romagna ha dimostrato in oltre dieci anni la sua validità e la sua utilità – ha aggiunto Raffaele Gordini -. La nostra banca in questi anni è stata vicino alle imprese del territorio ed è cresciuta con loro. Vent’anni fa eravamo una delle tante banche del territorio, oggi siamo la prima a fianco delle imprese. Ricordo, tra le tante iniziative del programma, che quest’anno dedicheremo una serata a tutti gli aspetti legati all’agricoltura, pilastro della nostra economia”.
“La fiera attraverso il bando è stata rinnovata attraverso un lavoro congiunto di tutti. È stato fondamentale che questa crescita sia avvenuta in un’ottica di collaborazione e di coinvolgimento di tutti gli attori – è stato il commento di Davide Ranalli -. Il tema scelto per lo stand di Bcc, Cna e Confartigianato fornisce un contributo importante, su un tema nel quale le Amministrazioni possono fare qualcosa, per esempio semplificare le procedure di riqualificazione e sviluppo. Invito i cittadini a frequentare la fiera perché è un momento importante e fondamentale per tutta la Bassa Romagna, un territorio che cresce se lavora assieme”.
“La collegialità ha prodotto una ricca proposta in termini quantitativi e qualitativi – ha concluso Luca Piovaccari -. Una collegialità nuova che si dimostra per i nostri territori sempre molto proficua e ricca di idee. Saranno trattati temi importanti, ma in modo fruibile per un pubblico il più ampio possibile. Sfrutteremo questa fiera come occasione di confronto: siamo convinti che l’offerta sia di qualità e che possa quindi raggiungere un ampio target”.

Commenta

Non ci sono commenti su La sostenibilità protagonista alla fiera della Bassa Romagna. Vuoi inserire un tuo commento?

Lascia un commento

You must be Collegato come to post a comment.