Erasmus+INCLUDE: Ospiti di famiglie ravennati, studenti e docenti Europei

Inserito da Roberto. Nella sezione Comunicati Stampa, Scuola

Tagged: , , , , , , , , ,

image002

Pubblicato: settembre 20, 2017 - Commenta

20/09/2017 – È in corso in questi giorni lo svolgimento dell’incontro italiano del progetto Erasmus+ INCLUDE coordinato dal Liceo Classico di Ravenna che vede la presenza di 20 studenti e 8 insegnanti provenienti da Grecia, Lituania e Paesi Bassi.
Il progetto ha al suo centro il tema dell’inclusione vista però in modo originale perché vuole coniugare un tema “forte” dalle importanti implicazioni etiche con strumenti nuovi di apprendimento come le tecnologie 3.0, il non formal learning, il pensiero critico e creativo, convinto che ogni rinnovamento passa attraverso nuove forme di conoscenza e che inclusione, tolleranza e democrazia possano svilupparsi soprattutto grazie all’apertura, ala curiosità, ad un atteggiamento critico e non banale di fronte ai cambiamenti di questo mondo.
I ragazzi sono ospitati dalle famiglie ravennati che anche in questo caso (sono ormai diversi anni che i progetti Erasmus+ sono diventati realtà per le nostre famiglie) si sono dimostrate accoglienti e coinvolte.
Durante i sette giorni del meeting, i ragazzi lavoreranno a scuola sui temi del progetto ma faranno anche esperienza dirette di lavoro creativo e non formale come il laboratorio di mosaico, la classe di cucina per imparare a preparare una pizza, incontreranno il Sindaco e seguiranno un lezione all’Università dove potranno visitare i laboratori più avanzati del settore, come i FrameLab. Ma al tempo stesso incontreranno Organizzazioni non governative come Marinando e Il Villaggio del Fanciullo e entreranno in contatto con le buone pratiche di inclusione, quelle sulle quali, partecipando alla settimana del Volontariato, appena conclusa, avevano svolto interviste e raccolto materiale.
E dopo aver lustrato gli occhi e il cuore col cielo stellato di Galla Placidia e passata un’intera giornata a Venezia, concluderanno il loro meeting con un concerto nel luogo simbolo della nuova inclusione ravennate, la Darsena, dove sabato sera 23 settembre, nel corso dello Street Festival, saranno gli organizzatori e i più motivati partecipati del concerto di Jack Guitar Manzoni e della sua Band. Il coro che accompagna il chitarrista sarà per l’occasione composto da soli ragazzi africani provenienti dai campi di rifugiati della zona. Un altro buon esempio di uno strumento universale come la musica per includere, aprire nuovi orizzonti, interrogarsi e capire qualcosa di questo mondo.

Commenta

Non ci sono commenti su Erasmus+INCLUDE: Ospiti di famiglie ravennati, studenti e docenti Europei. Vuoi inserire un tuo commento?

Lascia un commento